GRAFFITISHOP usa i cookie per garantire ai visitatori l'utilizzo delle funzionalità del sito, offrendo una migliore esperienza di acquisto. Navigando su questo sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni riguardo l'uso dei cookie.
OK
Spedizione gratis* Consegna: giovedì 26 Gen
Reso gratis* 30 giorni per ripensarci
Pagamenti sicuri Carta di credito o alla consegna

16

libreria analog vs digital trainwriting artphotography 2001 2016
Analog vs Digital

Trainwriting Artphotography 2001-2016

Libri di Graffiti e Street Art

Il fotografo Peter Stelzig dal 2001 al 2016 ha portato avanti il progetto "Analog vs. Digital - Trainwriting Artphotography" per documentare la scena del trainwriting di Berlino. Le sezioni del libro sono suddivise a seconda della tipologia di macchina fotografica utilizzata, alla pellicola o all'esposizione, insomma il mezzo tecnico utilizzato per immortalare quel preciso istante. La fotografia nel mondo dei graffiti è infatti una parte essenziale per poter mostrare ai più quello che accade in una determinata città, specialmente se poi i graffiti vengono fatti su S-Bahn e U-Bahn, luoghi dove i graffiti stessi spesso durano una manciata di ore prima di essere rimossi. Con questo libro, l'autore cerca di spingere il fotografo in erba a non fermarsi alla "modalità automatica" della propria macchina fotografica ma di cercare le infinite possibilità offerte dalla tecnica di scatto. Tra i writer presenti troviamo Abis, Area, Crush, Drow, Easd, Enter, Fister, Fler, Front, Great, Guard, Hercules, Heys, Hydro, Inzh, Kaze, Kird, Kicks, Kiss, Lazer, Lazr, Mamba, Matrix, Moar, Nerz, Odik, Oups, Pesd, Rage, Reck, Rino, Roger, Roy, Ruzd, Smoc, Shake, Sharp, Skim, Spider, Sone, Sput, Stereo, Tags, Teser, Tok, Tour, True, Trus, Trane, Wild, Zok, 1up. Con più di 300 fotografie di grande formato, questo libro rappresenta un documento unico, imperdibile per gli amanti del genere. Solo 500 copie stampate.

€ 40,00
Spedizione gratis da € 50
libreria spiner scrivere da cani
 

Scrivere Da Cani

Libri di Graffiti e Street Art

Scrivere da Cani, Spiner 1994 – 2014 è un progetto curato da Stefano Mariani e Filippo Nicolini sull’evoluzione del tratto di Spiner, writer milanese. Una selezione di più di 450 immagini scattate nell’arco di un decennio come un archivio delle tag di uno degli artisti principali della TBC crew di Lambrate. Spiner è unico nel suo genere per l’individuazione di spot caratteristici, per la costante ricerca degli strumenti che non si limita ad attingere a quelli propri della disciplina, e per l’evoluzione espressiva libera da vincoli di leggibilità e contemporaneità, un’attitudine che lo porta a muoversi per la città come un animale che vuole marcare il territorio. La stessa idea di scrittura illeggibile, comunemente associata al cane nella lingua italiana, ispira il titolo dell’opera e rappresenta un personale punto di vista sul writing, che si presenta come singolare rispetto alla scena milanese degli ultimi anni. Per chi conosce Spiner e ne apprezza da sempre lo stile, questa pubblicazione è un’occasione unica per vedere riunita una quantità impressionante di suoi lavori organizzati seguendo parametri cronologici e di evoluzione del segno, per chi invece non lo conosce affatto è la possibilità di scoprire uno dei talenti più ermetici ed esplosivi della scena italiana. Una raccolta che non dovrebbe mancare nelle librerie degli amanti dell’arte, della città e del writing. Spiner un individuo a sé. Forse l’ultimo vero scrittore urbano. Una razza in via d’estinzione nelle nostre città. Come i cani randagi. Introduzione di Filippo Nicolini e riflessioni di Simone Pallotta. Fotografie di Stefano Mariani. Softcover, 416 pagine, 23x15,5 cm cm, edizione di 150

€ 20,00
Non hai trovato il prodotto che cercavi? Naviga per Reparto o Brand: