GRAFFITISHOP usa i cookie per garantire ai visitatori l'utilizzo delle funzionalità del sito, offrendo una migliore esperienza di acquisto. Navigando su questo sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni riguardo l'uso dei cookie.
OK
Spedizione gratis* Consegna: mercoledì 7 Dic
Reso gratis* 30 giorni per ripensarci
Pagamenti sicuri Carta di credito o alla consegna

Archivi

libreria wasted talent descente interdite
Wasted Talent

Descente Interdite

Libri di Graffiti e Street Art

Descente Interdite è un maxi libro che racconta il writing sulle metro di Parigi. Già perchè la capitale francese, forse la più importante città per lo sviluppo dei graffiti in Europa, ha visto apparire i primi pannelli nel 1984 e da lì è stata un'escalation, fra momenti d'oro e periodi più difficili, fino alla situazione dei giorni nostri. Un periodo quindi piuttosto ampio viene raccontato con parecchio testo e, soprattutto, tantissime belle foto: più di 1200 scatti, fra il 1984 e il 2010. Un archivio impressionante, suddiviso per "ere": gli inizi, fino al 1989; il periodo d'oro fino al 1992; la riconquista del territorio fino al 1999; l'effetto boomerang fino al 2004 e, per finire, un titolo che non lascia dubbi, La metro non muore mai. I writer coinvolti sono praticamente tutti quelli che hanno lasciato il segno in questi anni, ma non sono i soli ad essere stati coinvolti: come in ogni lavoro di questa portata era necessario appronfondire anche con le controparti, che ugualmente hanno vissuto questo periodo, ma naturalmente con un altro spirito. E' quindi data la parola agli investigatori della RATP (la società che gestisce i trasporti parigini) e ai giornalisti che hanno scritto articoli sul writing in quel periodo, il tutto coordinato dall'autore Karim Boukercha, già responsabile della rivista francese di graffiti Wild*War. Layout semplice e ordinato, panoramica decisamente completa e tantissime foto inedite, praticamente tutte. Un unico neo per i lettori italiani: testo solo in francese. Ma nonostante ciò, assolutamente da avere nella vostra biblioteca, se siete degli appassionati di metro e treni.

€ 39,00
Spedizione gratis da € 50
libreria spiner scrivere da cani
 

Scrivere Da Cani

Libri di Graffiti e Street Art

Scrivere da Cani, Spiner 1994 – 2014 è un progetto curato da Stefano Mariani e Filippo Nicolini sull’evoluzione del tratto di Spiner, writer milanese. Una selezione di più di 450 immagini scattate nell’arco di un decennio come un archivio delle tag di uno degli artisti principali della TBC crew di Lambrate. Spiner è unico nel suo genere per l’individuazione di spot caratteristici, per la costante ricerca degli strumenti che non si limita ad attingere a quelli propri della disciplina, e per l’evoluzione espressiva libera da vincoli di leggibilità e contemporaneità, un’attitudine che lo porta a muoversi per la città come un animale che vuole marcare il territorio. La stessa idea di scrittura illeggibile, comunemente associata al cane nella lingua italiana, ispira il titolo dell’opera e rappresenta un personale punto di vista sul writing, che si presenta come singolare rispetto alla scena milanese degli ultimi anni. Per chi conosce Spiner e ne apprezza da sempre lo stile, questa pubblicazione è un’occasione unica per vedere riunita una quantità impressionante di suoi lavori organizzati seguendo parametri cronologici e di evoluzione del segno, per chi invece non lo conosce affatto è la possibilità di scoprire uno dei talenti più ermetici ed esplosivi della scena italiana. Una raccolta che non dovrebbe mancare nelle librerie degli amanti dell’arte, della città e del writing. Spiner un individuo a sé. Forse l’ultimo vero scrittore urbano. Una razza in via d’estinzione nelle nostre città. Come i cani randagi. Introduzione di Filippo Nicolini e riflessioni di Simone Pallotta. Fotografie di Stefano Mariani. Softcover, 416 pagine, 23x15,5 cm cm, edizione di 150

€ 20,00
libreria dokument wild style the sampler
Dokument

Wild Style The Sampler

Libri di Graffiti e Street Art

Nell'estate del 1980 Charlie Ahearn iniziava a lavorare sul classico hip hop Wild Style, il film che unisce per la prima volta le forme della nascente cultura hip hop, dal writing al DJing, dal MCing al b-boying. Wild Style, ripreso senza permessi nel South Bronx, è ancora oggi un classico indispensabile, dopo 25 anni ha ispirato diverse generazioni che si sono affacciate al mondo hip hop a 360° anche grazie all'approcio reale, ad alcune scene indimenticabili e ad alcune grandi personalità dell'epoca. Proprio per questo anniversario esce Wild Style The Sampler, un libro che si potrebbe considerare un dettagliato backstage, ma non solo: la storia del film viene raccontata con passione dallo stesso Charlie Ahearn, dal momento della sua uscita fino al riscontro ottenuto in tutto il mondo che Wild Style ebbe, oltre naturalmente ad una serie di foto e artwork assolutamente inediti, materiale d'archivio e storie personali in compagnia di Fab 5 Freddy, Lee Quinones, Lady Pink, Zephyr, Patti Astor, Busy Bee, Grandmaster Caz, Frosty Freeze, e Glenn O’Brien, oltre a writer, musicisti e artisti come Sacha Jenkins, Melle Mel, Biz Markie, Revolt, Martha Cooper, Cathy Campbell, Cut Chemist e DJ Krush. I graffiti-addicted saranno entusiasti per le foto di muri e treni di Lee, Futura 2000, DOC, Zephyr, oltre naturalmente ad un'intera sezione dedicata al muro della copertina del film. Probabilmente il libro definitivo per le vere hip hop heads, come lo è stato il film quando è uscito. Preview

€ 29,90
Non hai trovato il prodotto che cercavi? Naviga per Reparto o Brand: