GRAFFITISHOP usa i cookie per garantire ai visitatori l'utilizzo delle funzionalità del sito, offrendo una migliore esperienza di acquisto. Navigando su questo sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni riguardo l'uso dei cookie.
OK
Spedizione gratis* Consegna: giovedì 23 Feb
Reso gratis* 30 giorni per ripensarci
Pagamenti sicuri Carta di credito o alla consegna

Bando

libreria pro176 cosmonometry
 

Cosmonometry

Libri di Graffiti e Street Art

Cosmonometry è la biografia illustrata di Pro176, writer parigino, portavoce della scuola stilistica europea fortemente influenzata dalle basi newyorchesi del writing. Figlio delle banlieu parigine, Pro si avvicina ai graffiti sin da giovanissimo, preferendo le panchine delle stazioni della RER A, invece dei banchi di scuola. Il libro racconta i suoi approcci al mondo dell’Hip Hop, la sua smania di evadere dal grigio panorama delle periferie parigine, i suoi primi party illegali nei tunnel della metro, la sua evoluzione stilistica basata sull’incontro con maestri dello stile come Bando, Mode 2 a Parigi, Poem, Cope 2 e Wane a New York, Recto e Jaba a Liegi. Cosmonometry è vera e propria timeline di un personaggio chiave del mondo del writing europeo, che ha saputo coniugare le basi dello stile della mecca dei graffiti con una ricerca spasmodica di un proprio metodo nel lettering design. Artista a tutto tondo, nel corso della sua carriera Pro176 si dedica a tutto quello che riguarda il writing più puro, diventando un master sia nelle sue complesse produzioni su muro, sia nell’arte del throwup e del tagging, presente praticamente in ogni angolo di tutti gli arrondisment parigini, fino alla completa consacrazione della sua figura come illustratore, esponendo in moltissime gallerie tra la Francia, il Belgio, la Germania, l’Inghilterra e la Svizzera. Il libro ripercorre la sua carriera dagli esordi, documentando passo passo la sua evoluzione stilistica che, nonostante sia stata fortemente influenzata dallo stile d’oltreoceano anni 80, è giunta ad una evoluzione basata sulla passione per la geometria delle lettere e l’irraggiungibile complessità dello spazio, cosa che ha trasformato i suoi pezzi in veri e propri capolavori. Un prodotto imperdibile per chi vuole approfondire la conoscenza del lettering design più innovativo dell’ultimo decennio.

€ 39,90
Spedizione gratis da € 50
libreria garage garage 8
Garage

Garage 8

Riviste di Graffiti e Street Art

Garage. Basta la parola. E con questo numero farà parlare a lungo di sè. Ma scopriamo subito cosa ci aspetta. Innanzitutto il contenitore: 100 pagine, doppia copertina e quindi doppio lato, da una parte un numero esplosivo del classico Garage, dall'altra la (Hand)Style Guide, una selezione di alcuni dei migliori writer europei e nord americani impegnati in throw up e tag con foto mozzafiato stampate su carta riciclata; per finire, colore fluorescente e copertina plastificata. E i contenuti? Nella parte "tradizionale" troviamo l'intervista definitiva a due dei più amati writer italiani, Chob e Enist, due che hanno contribuito parecchio alla storia dei graffiti nel Bel Paese, con ben 10 pagine di foto e testo. Si prosegue con le ottime foto di Silvio Magaglio, in strada a Parigi e Liegie e con quelle di Kevin Martin che per Garage ha fotografato una fabbrica abbandonata di Londra gonfia di tag storiche. Inaspettatamente vincente il report, ovviamente condito da un ottimo testo, sulla KGS crew di Vilnius, Lituania, dallo stile decisamente funk. Per la parte di grafica intervista al duo BAD project, per le mostre l'itinerante WOW gallery e le "new form" di Herbert Baglione e Vasko, cileno finora quasi sconosciuto nonostante una mano incredibile. E molto altro con treni (solo italiani questo numero) e muri, ma... dall'altra parte? Throw up e tag. Si parte con i BEASS da Copenhagen, troviamo Ghost (RIS-AOK) in un'intervista che non lascia niente in sospeso, lo storico Bang (CKC), l'ottimo Skee da Amsterdam con una serie di foto realizzate per questo servizio da una fotografa che l'ha seguito ovunque, i fenomenali candesi VTS (qualcuno ricorderà qualche loro apparizione su Full Spectrum). Poi due chiacchere con il fotografo Roger Gastman, da sempre legatissimo alla visione del bombing nei graffiti, e un'infinità di altre cose impossibili da elencare in così poco spazio. Un numero gigante (è grosso come i numeri doppi di XG) che vi lascerà inchiodati a terra. Destinato a smuovere gli animi per i prossimi mesi...

€ 7,50
Non hai trovato il prodotto che cercavi? Naviga per Reparto o Brand: