GRAFFITISHOP usa i cookie per garantire ai visitatori l'utilizzo delle funzionalità del sito, offrendo una migliore esperienza di acquisto. Navigando su questo sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni riguardo l'uso dei cookie.
OK
Spedizione gratis* Consegna: lunedì 30 Ott
Reso gratis* 30 giorni per ripensarci
Pagamenti sicuri Carta di credito o alla consegna

Intro

libreria spiner scrivere da cani Esaurito
 

Scrivere Da Cani

Libri di Graffiti e Street Art

Scrivere da Cani, Spiner 1994 – 2014 è un progetto curato da Stefano Mariani e Filippo Nicolini sull’evoluzione del tratto di Spiner, writer milanese. Una selezione di più di 450 immagini scattate nell’arco di un decennio come un archivio delle tag di uno degli artisti principali della TBC crew di Lambrate. Spiner è unico nel suo genere per l’individuazione di spot caratteristici, per la costante ricerca degli strumenti che non si limita ad attingere a quelli propri della disciplina, e per l’evoluzione espressiva libera da vincoli di leggibilità e contemporaneità, un’attitudine che lo porta a muoversi per la città come un animale che vuole marcare il territorio. La stessa idea di scrittura illeggibile, comunemente associata al cane nella lingua italiana, ispira il titolo dell’opera e rappresenta un personale punto di vista sul writing, che si presenta come singolare rispetto alla scena milanese degli ultimi anni. Per chi conosce Spiner e ne apprezza da sempre lo stile, questa pubblicazione è un’occasione unica per vedere riunita una quantità impressionante di suoi lavori organizzati seguendo parametri cronologici e di evoluzione del segno, per chi invece non lo conosce affatto è la possibilità di scoprire uno dei talenti più ermetici ed esplosivi della scena italiana. Una raccolta che non dovrebbe mancare nelle librerie degli amanti dell’arte, della città e del writing. Spiner un individuo a sé. Forse l’ultimo vero scrittore urbano. Una razza in via d’estinzione nelle nostre città. Come i cani randagi. Introduzione di Filippo Nicolini e riflessioni di Simone Pallotta. Fotografie di Stefano Mariani. Softcover, 416 pagine, 23x15,5 cm cm, edizione di 150

€ 20,00
libreria garage garage 12 Esaurito
Garage

Garage 12

Riviste di Graffiti e Street Art

Dodicesimo intenso nuovo numero per Garage Magazine. Per i 10 anni della fondazione la crew THE mostra dieci pagine di foto inedite e racconti dei protagonisti: da Trota a Min, da Vela a Tron, da Kripoe a Chob, da Babbo ad Anek, inutile dirvi di più, vi rovineremmo la sorpresa... Dall'Italia all'Australia con Dmote, tra muri e metro di mezzo mondo e con un'interessante intervista per passare poi allo speciale sul fotografo tedesco Ruedione che per l'occasione ha immortalato una spettacolra action in una yard di San Paolo in Brasile. Era dai tempi di Garage 4 che non si vedevano gli FMK così in forma: a distanza di più di 5 anni questo aggiornamento conferma le doti eccezionali della crew francese composta da Supe, Seb e Diego che si raccontano in una lunga intervista. La parte di graphic design è per Jo Racliffe, che mischia il lettering e l'illustrazione e che è già stata scelta da importanti brand di abbigliamento per le sue grafiche originalissime, e per Face di Milano, conosciuto al pubblico dei writer per il suo background e nel mondo della grafica e dell'abbigliamento per la sua esperienza. E ancora: Andrea Nelli ci racconta la New York ai tempi del suo "Graffiti a New York", probabilmente il primo libro sui graffiti uscito in Europa, prima dei più blasonati Subway Art e Spraycan Art, ormai da tempo introvabile, mentre Andrea Caputo ci racconta interessanti anteprime sul progetto AllCity Writers. E molto altro ancora... Non poteva mancare il terzo capitolo della HandStyle Guide, la sezione (e selezione) annuale di tag e throw up con protagonisti Gusto da San Francisco, Cispeo da Parigi, Bufer e Goldie di Milano. Argento e nero, l'essenza del bombing allo stato puro. I titoli e le grafiche sono fatti ad hoc come ogni numero, sia per la parte istituzionale che per la Style Guide, mentre le foto di grande formato sono ora ancora più affascinanti grazie ad una particolare tecnica di stampa. Ancora una volta, sopra tutto.

-31%€ 5,20 € 7,50
libreria wild style Esaurito
 

Wild Style

Video di Graffiti e Street Art

Per la maggior parte dei writer più navigati, questo film non ha bisogno di introduzioni: ha rappresentato, anche se in misura diversa rispetto a Subway Art o Style Wars, il fulcro della cultura Hip Hop negli States nel periodo dei primi anni '80 Per i più giovani, è il caso di spendere qualche parola sul lungometraggio che ha consacrato il leggendario Lee e numerosi altri writer newyorkesi dell'epoca. La storia ruota intorno a Zoro (Lee), il più famoso e ricercato writer della Grande Mela, il quale si trova a dover affrontare quotidianamente le tensioni nel quartiere e le discussioni con Rose (Lady Pink) -la sua ragazza- favorevole ad intraprendere una carriera come artista e decoratrice, piuttosto che sentirsi relegata al ruolo di reietta e criminale della metropolitana. Dopo numerose discussioni, Zoro arriva alla rottura con Rose che, assieme ad altri writer, inizia a dipingere su commissione club e locali nel Bronx. Nonostante le pressioni di Fab 5 Freddy e Virginia (Patty Astor), una giornalista che cerca insistentemente di introdurlo nel mondo delle gallerie d'arte, Zoro continua imperterrito a cavalcare le linee metropolitane, in cerca di spot per dipingere wholecar e burners potentissimi. Questo documento è un must-have per tutti, sia per la possibilità di vedere all'opera writer come Lee, Lady Pink, Zephir, Crash, Daze e Dondi, sia per ciò che rappresenta a livello culturale: nel film recitano tutti i mostri sacri della scena Hip Hop del south Bronx, da Busy Bee a Grandmaster Flash, dalla Rock Steady Crew fino a Fab 5 Freddy. Una pietra miliare.

€ 28,00
libreria damiani dumbo Esaurito
Damiani

Dumbo

Libri di Graffiti e Street Art

Dumbo è un personaggio indiscutiblimente importante della storia del writing italiano, uno dei più amati e odiati, odiato soprattutto da chi non ha mai sopportato di vedere il suo nome in ogni angolo di Milano da metà degli anni '90 ad oggi, nonchè sui pannelli dei treni sulle Ferrovie Nord e sulla metro rossa e verde. Con l'attiutudine del vero bomber, quello che passa notti intere solo a fare tag per la città, ha raggiunto una discreta fama in tutta Europa, e come vederemo con questo libro, non solo. 'Acts of Vandalism and Stories of Love' è un libro quasi esclusivamente fotografico, se si escludono la prefazione di Barry McGee, l'intro di Federico Sarica e un'intervista finale fatta dalla moglie Kyre. Le foto sono di dimensione generosa e mostrano diversi lati del writer milanese: buona la selezione di pannelli su metro e treni, ottima anche quella di throw up e tag e tante foto in action che ritraggono Dumbo e alcuni dei compagni di crew con cui ha sempre dipinto: da Mind a Robin, da Panda a Sniper. Tante anche le foto di 'lifestyle', il suo mondo a 360°, molte delle quali firmate dall'amico Lele Saveri. Il layout pulito ed essenziale rende giustizia alle foto e le fa apprezzare ancora di più. Nel complesso un libro completo su uno dei protagonisti più controversi della scena italiana, assolutamente da avere, da leggere e da conservare. "Anarchy is back! Is called Dumbo." Barry McGee Preview

-50%€ 14,50 € 29,00
Non hai trovato il prodotto che cercavi? Naviga per Reparto o Brand: