GRAFFITISHOP usa i cookie per garantire ai visitatori l'utilizzo delle funzionalità del sito, offrendo una migliore esperienza di acquisto. Navigando su questo sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni riguardo l'uso dei cookie.
OK
Spedizione gratis* Consegna: mercoledì 7 Dic
Reso gratis* 30 giorni per ripensarci
Pagamenti sicuri Carta di credito o alla consegna

Stati Uniti

libreria subwaynet subwaynet 7 ten years special issue
Subwaynet

Subwaynet 7 Ten Years Special Issue

Riviste di Graffiti e Street Art

10 anni di Subwaynet, 84 pagine per celebrarli. Se non siete bomber dai mezzi termini, se puntate solo al meglio e alle action più tese, questo è pane per i vostri denti. Milano sotto assedio, con questo titolo si apre lo speciale che Subwaynet ha voluto dedicare alla città in cui è nata, 24 pagine gonfie di pannelli, su una metro che da dieci anni non si vedeva girare come negli ultimi mesi. Tre gli speciali dedicati alle crew più attive, WCA, CLSK, OTV e altre 10 pagine in cui ritroviamo tutti i bomber locali e non. Qualche nome? NMB, INS, BHS, NCB, SDK, BLOW, PMS, 2KC, HFS, MLS, VMD70S, CSC, TRB, TSK solo per citarne alcuni. Se dopo questa sugosa scorpacciata di stili milanesi avete voglia di cambiare aria, niente di meglio che avventurarsi nello special dedicato a Sine, 50 Systems Tour. Avete letto bene, 50 metrò, in 50 città diverse, alla scoperta di sistemi giapponesi mai esplorati prima, passando per diverse città degli Stati Uniti e concludendo con i classici target europei, roba per pochi, seriamente parlando. Nel giro di poche pagine di mix si ritorna in Italia, alla volta di Catania, che per la prima volta su Subwaynet vede un mini special a lei dedicato, Siko e i CFKS sono i più attivi nella città sicula. Non mancano quattro pagine tutte parigine ed altrettante dedicate alle metrò statunitensi, ma non solo, difatti presenziano anche diversi pannelli sui treni di Montreal e Vancouver. Sempre dalla Francia, ma ormai ambientato alla perfezione in quel di Barcellona, troviamo lo special dedicato a Smole, uno dei più stilosi in assoluto di questo numero, sviluppato su ben cinque pagine con foto molto grandi. Altro special degno di nota, quello dedicato a Mser, uno degli interrailers più attivi degli ultimi anni, con una sfilza di whole car a Bucarest che lascia davvero il segno. Se tutto questo ancora non vi basta sappiate che non manca nemmeno il consueto appuntamento con Buffer’s Hell, quattro pagine gonfie di whole car e molto, molto altro ancora. Un numero senza compromessi, per festeggiare alla grande i dieci anni di una delle riviste italiane più apprezzate al mondo, assolutamente imperdibile.

€ 6,50
Spedizione gratis da € 50
libreria garage garage 11 Promo
Garage

Garage 11

Riviste di Graffiti e Street Art

L'atteso ritorno di Garage Magazine inizia da NYC. Il fotografo Stephen Schuster (sua la foto di copertina) dopo aver mostrato in giro per l'Europa le fotografie dei tunnel di New York partecipa con grande entusiasmo con una serie di ritratti di writer americani, da Fuzz One a Curve, e altre splendide fotografie di questo writer passato ormai dietro alla macchina fotografica. Sempre dagli Stati Uniti troviamo l'intervista ad Hense degli MSK e The Seventh Letter con delle foto che esprimono al meglio il suo indubbio stile, e Regal, bomber con la "B" maiuscola, giovane protagonista di rilievo della scena americana. L'Italia è rappresentata da Smart, uno dei writer italiani più apprezzati anche oltre oceano, membro delle crew PR, AOK, WMD, IS, FTR e RIS; ma lo speciale di punta è probabilmente quello ad Opak dei WUFCSDK, il writer francese che ha passato gran parte della sua vita in giro per l'Europa a dipingere i treni di ogni sistema ferroviario e che in questa lunga intervista racconta di come tutto è iniziato, in 9 pagine dense di foto e racconti esclusivi. E poi ancora: Robert Yager e le sue più spettacolari foto alle gang di Los Angeles, le rubriche sui viaggi, un grande articolo sui Pixos brasiliani che ne spiega finalmente i segreti e molto altro ancora. Come ogni anno poi troviamo la StyleGuide dedicata a grafica e illustrazione da parte di writer e artisti dal forte background street: Parra e la sua linea di abbigliamento Rockwell famosa per le sue grafiche piene di lettering, Shoe degli INC dall'Olanda e le sue grafiche di gran classe, Finsta dalla Svezia, SP One da New York City, Skypage e Demo Design, sempre dagli Stati Uniti. Come in ogni numero poi un alfabeto ad hoc per i titoli della parte istituzionale e uno per la StyleGuide, questa volta firmato da StabLab. Difficile trovare un prodotto paragonabile; semplicemente Garage.

-40%€ 4,50 € 7,50
libreria thames e hudson freight train graffiti
Thames & Hudson

Freight Train Graffiti

Libri di Graffiti e Street Art

Freight Train Graffiti è il primo libro che affronta in modo decisamente approfondito il mondo dei treni merci dipinti negli Stati Uniti, il modo migliore per far vedere i propri pezzi al maggior numero di persone possibile oltre oceano. Se in Europa i treni merci vengono spesso considerati in modo negativo, negli USA rappresentano una delle realtà più consolidate, essendo uno dei principali mezzi di trasporto terrestri che attraversano il Paese e visto che moltissimi dei migliori writer dedicano parecchi sforzi a questa attività, a partire da Sento a cui è dedicata la copertina. Questo libro raccoglie le foto e le interviste a 125 writer per un totale di pù di 1000 immagini, selezionate da Roger Gastman, il fotografo autore di parecchi libri di writing, fondatore di While You Were Sleeping e co-redattore di Swindle. Ma non troviamo esclusivamente treni merci: all'interno infatti non mancano anche foto inedite di metro americane. Il risultato è un volume di dimensioni considerevoli, ottimi pezzi e un percorso stilistico di altissimo valore, indipendentemente dal fatto che vi piaccia o meno il supporto utilizzato. Qualche nome, giusto per darvi un'idea più precisa di chi troverete qua dentro: Bates, Blade, Bode, Bus, Cameo, Case2, Cavs, Ces, Chip, Crayone, Daver, Diet, Dream, Evade, Faves, Felon, Ges, Geso, Ghost, Gkae, Grey, Havok, Haze... e tantissimi altri impossibili da elencare. Preview

€ 23,50
libreria dokument writers united
Dokument

Writers United

Libri di Graffiti e Street Art

Entrare in un deposito di metro scavato nella roccia dura e gelida della nordica Svezia, seguire i writer nei tunnel più nascosti, nelle yard sperdute tra i campi e nel sottosuolo della città ma non solo: la strada, gli sketch e, ovviamente, la vita di coloro che hanno fatto il botto, che hanno raggiunto un rispetto unanime in Europa, che sono stati tra i quelli più in vista negli ultimi 6 anni e nonostante ciò non hanno mai stufato. E' un po' riduttivo ma questi sono i Writer United Football Club, meglio conosciuti come WUFC, la crew che più di chiunque altro ha sfondato le metro di Stoccolma e del resto d'Europa per anni e anni. E non si poteva trovare modo migliore per incorniciare un pezzo di storia recente dei graffiti. Dai creatori di They call us vandals e dei trei capitoli di Overground nasce questo incredibile libro gonfio di testo e fotografie che riesce a raccogliere una buona parte della produzione di questa crew da sempre dedita per lo più alla parte più hardcore del writing. Interessante il testo scritto da due giornalisti svedesi che per due anni hanno seguito i Writer United in yard, a casa, a bere birra nei pub e tutto il resto che rappresenta la loro vita: tutti i temi più cari (e caldi) vengono trattati: le motivazioni, la storia e quello che rappresenta ancora oggi, la guerra con la società e il sistema ferroviario, i backjump, i whole train e molto altro, il tutto senza peli sulla lingua e con estrema chiarezza, senza incomprensibili pensieri. Insomma, I WUFC come non li avete mai visti. Dopo una prima edizione esaurita nel giro di pochi mesi, torna in questa nuova veste: copertina morbida, dimensioni minori (17x24 cm) ed un prezzo speciale. Se vi siete persi la prima edizione questa è l'occasione giusta per acquistare il migliore titolo uscito dalla casa editrice di Underground Productions.

€ 19,90
libreria wasted talent descente interdite
Wasted Talent

Descente Interdite

Libri di Graffiti e Street Art

Descente Interdite è un maxi libro che racconta il writing sulle metro di Parigi. Già perchè la capitale francese, forse la più importante città per lo sviluppo dei graffiti in Europa, ha visto apparire i primi pannelli nel 1984 e da lì è stata un'escalation, fra momenti d'oro e periodi più difficili, fino alla situazione dei giorni nostri. Un periodo quindi piuttosto ampio viene raccontato con parecchio testo e, soprattutto, tantissime belle foto: più di 1200 scatti, fra il 1984 e il 2010. Un archivio impressionante, suddiviso per "ere": gli inizi, fino al 1989; il periodo d'oro fino al 1992; la riconquista del territorio fino al 1999; l'effetto boomerang fino al 2004 e, per finire, un titolo che non lascia dubbi, La metro non muore mai. I writer coinvolti sono praticamente tutti quelli che hanno lasciato il segno in questi anni, ma non sono i soli ad essere stati coinvolti: come in ogni lavoro di questa portata era necessario appronfondire anche con le controparti, che ugualmente hanno vissuto questo periodo, ma naturalmente con un altro spirito. E' quindi data la parola agli investigatori della RATP (la società che gestisce i trasporti parigini) e ai giornalisti che hanno scritto articoli sul writing in quel periodo, il tutto coordinato dall'autore Karim Boukercha, già responsabile della rivista francese di graffiti Wild*War. Layout semplice e ordinato, panoramica decisamente completa e tantissime foto inedite, praticamente tutte. Un unico neo per i lettori italiani: testo solo in francese. Ma nonostante ciò, assolutamente da avere nella vostra biblioteca, se siete degli appassionati di metro e treni.

€ 39,00
Non hai trovato il prodotto che cercavi? Naviga per Reparto o Brand: