GRAFFITISHOP usa i cookie per garantire ai visitatori l'utilizzo delle funzionalità del sito, offrendo una migliore esperienza di acquisto. Navigando su questo sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni riguardo l'uso dei cookie.
OK
CONSEGNA GRATIS entro Natale + ESTENSIONE RESO Usa il codice FREEXMAS per la spedizione gratis, per il reso hai tempo fino al 15 gennaio!
Spedizione gratis* Consegna: martedì 19 Dic
Reso gratis* 30 giorni per ripensarci
Pagamenti sicuri Carta di credito o alla consegna
CONSEGNA GRATIS entro Natale + ESTENSIONE RESO
  • VANS

    VANS

  • VANS

    VANS

VANS

Vans logo

OFF THE WALL

Il primo negozio Vans apre i battenti nel 1966 ad Anaheim, in California, producendo scarpe su misura realizzate in giornata; ne è passata di acqua sotto i ponti prima che la compagnia dei fratelli Van Doren diventasse un'istituzione delle sneakers da skate, espandendosi a macchia d'olio in tutto il mondo e partecipando da protagonista a una serie di rivoluzioni culturali, sociali e di stile. La Van Doren Rubber Company esordisce con le Vans Authentic, una silhouette bassa con una spessa suola in gomma che ha resistito alla prova del tempo, che rimane ancora oggi uno dei modelli più venduti in assoluto, apprezzato per le mille colorazioni disponibili e un design sempre attuale. Continua a leggere…
Leggi tutto
Il 1976 va diviso a metà: da una parte debuttano le Era, le nuove sneakers basse disegnate direttamente da skater professionisti del calibro di Tony Alva e Stacy Peralta, con il collo imbottito e un nuovo schema colore, dall'altra invece troviamo per la prima l'iconico logo Off The Wall, un termine coniato da alcuni ragazzi di Venice Beach per indicare la sensazione che si prova quando si è in bilico tra salita e discesa, proprio nel punto di massima elevazione prima di atterrare con la tavola. Proprio le Era sono le prime scarpe a testare la suola waffle vulcanizzata fresca di brevetto, un design rivoluzionario, antiscivolo e anti-abrasione, quindi perfetto per reggere alle sollecitazioni e agli urti continui che lo skate non ci fa mai mancare. Soltanto un anno dopo siamo già alle prese con altre due tappe fondamentali nella storia del marchio californiano, che presenta in contemporanea le Old Skool e il classico Vans Side Stripe: le Style #36 infatti sono state le prime sneakers Vans con parti in pelle sulla tomaia, ma anche il primo modello a sfoggiare l'inconfondibile onda laterale, la cosiddetta "jazz stripe". Nello stesso periodo fanno la loro comparsa anche le prime Slip-On Vans in assoluto, da calzare al volo per uno stile easy da West Coast, rese immortali da diverse generazioni di skater, surfer e rider di BMX. La fine degli anni '70 si conferma una miniera d'oro con l'ennesima gemma dei Van Doren: le Sk8-Hi sono il primo modello di Vans alte e fasciano in modo ottimale le caviglie contro gli impatti e le abrasioni, diventando in un lampo le sneaker più vendute tra gli skater grazie a un'estetica attuale e originale. La crescente popolarità di Vans ha spinto la società americana a investire anche nella creazione di un ricco abbigliamento da skate per accompagnare in modo adeguato le sue sneakers più importanti, creando quindi una serie di felpe, cappellini e T-shirt Vans che riflettessero l'atmosfera spensierata della costa californiana. Vans ha collaborato con i principali attori dello scena street mondiale, con i pesi massimi della cultura pop e persino con brand di alta moda, dando vita a capsule collection ironiche e spensierate come Vans x Peanuts oppure scomodando marchi come Bape, Supreme e Huf per rivisitare i suoi modelli storici senza comprometterne l'identità skate. Un viaggio attraverso 50 anni di streetwear assieme a un brand che è soprattutto un modo di vivere, sempre sulla cresta dell'onda grazie a sneakers innovative e idee uniche - don't touch my Vans!
Non hai trovato il prodotto che cercavi?