GRAFFITISHOP usa i cookie per garantire ai visitatori l'utilizzo delle funzionalità del sito, offrendo una migliore esperienza di acquisto. Navigando su questo sito web accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori informazioni riguardo l'uso dei cookie.
OK
Spedizione gratis* Consegna: mercoledì 7 Dic
Reso gratis* 30 giorni per ripensarci
Pagamenti sicuri Carta di credito o alla consegna

Whole Shiry

libreria subwaynet subwaynet 7 ten years special issue
Subwaynet

Subwaynet 7 Ten Years Special Issue

Riviste di Graffiti e Street Art

10 anni di Subwaynet, 84 pagine per celebrarli. Se non siete bomber dai mezzi termini, se puntate solo al meglio e alle action più tese, questo è pane per i vostri denti. Milano sotto assedio, con questo titolo si apre lo speciale che Subwaynet ha voluto dedicare alla città in cui è nata, 24 pagine gonfie di pannelli, su una metro che da dieci anni non si vedeva girare come negli ultimi mesi. Tre gli speciali dedicati alle crew più attive, WCA, CLSK, OTV e altre 10 pagine in cui ritroviamo tutti i bomber locali e non. Qualche nome? NMB, INS, BHS, NCB, SDK, BLOW, PMS, 2KC, HFS, MLS, VMD70S, CSC, TRB, TSK solo per citarne alcuni. Se dopo questa sugosa scorpacciata di stili milanesi avete voglia di cambiare aria, niente di meglio che avventurarsi nello special dedicato a Sine, 50 Systems Tour. Avete letto bene, 50 metrò, in 50 città diverse, alla scoperta di sistemi giapponesi mai esplorati prima, passando per diverse città degli Stati Uniti e concludendo con i classici target europei, roba per pochi, seriamente parlando. Nel giro di poche pagine di mix si ritorna in Italia, alla volta di Catania, che per la prima volta su Subwaynet vede un mini special a lei dedicato, Siko e i CFKS sono i più attivi nella città sicula. Non mancano quattro pagine tutte parigine ed altrettante dedicate alle metrò statunitensi, ma non solo, difatti presenziano anche diversi pannelli sui treni di Montreal e Vancouver. Sempre dalla Francia, ma ormai ambientato alla perfezione in quel di Barcellona, troviamo lo special dedicato a Smole, uno dei più stilosi in assoluto di questo numero, sviluppato su ben cinque pagine con foto molto grandi. Altro special degno di nota, quello dedicato a Mser, uno degli interrailers più attivi degli ultimi anni, con una sfilza di whole car a Bucarest che lascia davvero il segno. Se tutto questo ancora non vi basta sappiate che non manca nemmeno il consueto appuntamento con Buffer’s Hell, quattro pagine gonfie di whole car e molto, molto altro ancora. Un numero senza compromessi, per festeggiare alla grande i dieci anni di una delle riviste italiane più apprezzate al mondo, assolutamente imperdibile.

€ 6,50
Spedizione gratis da € 50
libreria wholetrain press graffiti a new york ed internazionale
Wholetrain Press

Graffiti A New York Ed. Internazionale

Libri di Graffiti e Street Art

Nel 1972 Andrea Nelli si trova a New York e vede sui muri e sui vagoni delle metro le prime tag e i primi pezzi. Nomi come Big-O 116, Evil Erf 14, Super Kool 223 e Coco 144, per citarne qualcuno. Sarà proprio Coco 144 uno dei writer che farà da guida ad Andrea Nelli, il quale non perde l'occasione di scattare centinaia di foto, fino ad oggi rimaste inedite. Nel mondo non erano ancora usciti libri sul graffiti writing (il primo sembra essere stato 'The Faith of Graffiti', nel 1974) e questo spinse Andrea Nelli ad indagare maggiormente questo fenomeno. Tornato in Italia, gli scritti dell'autore diventano la sua tesi di laurea e successivamente vengono pubblicati, corredati da una cinquantina di immagini, da una piccola casa editrice che presto fallisce e che quindi non ne riesce a curare una distribuzione completa. Quindi il libro Graffiti a New York del 1978 (che rimane comunque uno dei primi libri al mondo sui graffiti) è quasi un inedito, anche in questa nuovissima riedizione curata da Andrea Caputo (autore di All City Writers) che contiene più di 100 foto (quindi circa 50 in più che nella prima edizione) che immortalano i graffiti nei primissimi anni della loro esistenza. Dal punto di vista editoriale, Graffiti a New York si presenta in modo impeccabile: rilegato a mano in modo totalmente artigianale da un piccolo laboratorio romano, il libro racchiude in copertina e retro copertina le immagini originali del volume, incorniciate nella tela tipica delle tesi di laurea universitarie. Un libro davvero imperdibile, tutto da leggere e da conservare. Consigliato.

€ 24,90
libreria wholetrain press graffiti a new york ed italiana
Wholetrain Press

Graffiti A New York Ed. Italiana

Libri di Graffiti e Street Art

Nel 1972 Andrea Nelli si trova a New York e vede sui muri e sui vagoni delle metro le prime tag e i primi pezzi. Nomi come Big-O 116, Evil Erf 14, Super Kool 223 e Coco 144, per citarne qualcuno. Sarà proprio Coco 144 uno dei writer che farà da guida ad Andrea Nelli, il quale non perde l'occasione di scattare centinaia di foto, fino ad oggi rimaste inedite. Nel mondo non erano ancora usciti libri sul graffiti writing (il primo sembra essere stato 'The Faith of Graffiti', nel 1974) e questo spinse Andrea Nelli ad indagare maggiormente questo fenomeno. Tornato in Italia, gli scritti dell'autore diventano la sua tesi di laurea e successivamente vengono pubblicati, corredati da una cinquantina di immagini, da una piccola casa editrice che presto fallisce e che quindi non ne riesce a curare una distribuzione completa. Quindi il libro Graffiti a New York del 1978 (che rimane comunque uno dei primi libri al mondo sui graffiti) è quasi un inedito, anche in questa nuovissima riedizione curata da Andrea Caputo (autore di All City Writers) che contiene più di 100 foto (quindi circa 50 in più che nella prima edizione) che immortalano i graffiti nei primissimi anni della loro esistenza. Dal punto di vista editoriale, Graffiti a New York si presenta in modo impeccabile: rilegato a mano in modo totalmente artigianale da un piccolo laboratorio romano, il libro racchiude in copertina e retro copertina le immagini originali del volume, incorniciate nella tela tipica delle tesi di laurea universitarie. Un libro davvero imperdibile, tutto da leggere e da conservare. Consigliato.

€ 24,90
libreria dokument writers united
Dokument

Writers United

Libri di Graffiti e Street Art

Entrare in un deposito di metro scavato nella roccia dura e gelida della nordica Svezia, seguire i writer nei tunnel più nascosti, nelle yard sperdute tra i campi e nel sottosuolo della città ma non solo: la strada, gli sketch e, ovviamente, la vita di coloro che hanno fatto il botto, che hanno raggiunto un rispetto unanime in Europa, che sono stati tra i quelli più in vista negli ultimi 6 anni e nonostante ciò non hanno mai stufato. E' un po' riduttivo ma questi sono i Writer United Football Club, meglio conosciuti come WUFC, la crew che più di chiunque altro ha sfondato le metro di Stoccolma e del resto d'Europa per anni e anni. E non si poteva trovare modo migliore per incorniciare un pezzo di storia recente dei graffiti. Dai creatori di They call us vandals e dei trei capitoli di Overground nasce questo incredibile libro gonfio di testo e fotografie che riesce a raccogliere una buona parte della produzione di questa crew da sempre dedita per lo più alla parte più hardcore del writing. Interessante il testo scritto da due giornalisti svedesi che per due anni hanno seguito i Writer United in yard, a casa, a bere birra nei pub e tutto il resto che rappresenta la loro vita: tutti i temi più cari (e caldi) vengono trattati: le motivazioni, la storia e quello che rappresenta ancora oggi, la guerra con la società e il sistema ferroviario, i backjump, i whole train e molto altro, il tutto senza peli sulla lingua e con estrema chiarezza, senza incomprensibili pensieri. Insomma, I WUFC come non li avete mai visti. Dopo una prima edizione esaurita nel giro di pochi mesi, torna in questa nuova veste: copertina morbida, dimensioni minori (17x24 cm) ed un prezzo speciale. Se vi siete persi la prima edizione questa è l'occasione giusta per acquistare il migliore titolo uscito dalla casa editrice di Underground Productions.

€ 19,90
libreria dirty handz 3
 

Dirty Handz 3

Video di Graffiti e Street Art

Nuova edizione 2010 Dirty Handz 3: Search & Destroy. I primi due capitoli ci avevano mostrato per la prima volta un modo nuovo di raccontarci i graffiti, soprattutto a Parigi tra Rer A, B, Metro e in strada. Ora Dirty Handz ritorna alla grande. Nella prima parte i WUFC-SDK in forma smagliante, danno letteralmente spettacolo con centinaia di pannelli, wholecar ed end2end. Una serie di action in metro con spray ed inchiostri al seguito ci porta poi al passaggio successivo: l'interrail. Londra e i suoi writer più attivi sulla metro, Copenhagen e i suoi celebri S-Train, Stoccolma e quello che ci aspetteremmo dalla capitale svedese, Amburgo e la attivissima scena locale, Berlino... Il viaggio continua ma è meglio se lo scoprite da soli... La struttura del video è leggermente cambiata, ora una voce esterna ci illustra i cambiamenti sostanziali del modo di dipingere, di affrontare la sicurezza, oltre a raccontarci tutte quelle sensazioni che solo i bomber possono conoscere. Corposi anche i contenuti speciali con ben 50 minuti di materiale che si sommano agli 80 del video. Lingua inglese, sottotitoli in inglese e francese. Appassionante, vero, realizzato benissimo. Il train bombing ben raccontato, una colonna sonora perfettamente adatta alle riprese, contenuti di grande impatto. E' già storia. Ristampa del video bestseller ad un prezzo davvero imbattibile, la qualità DVD per il migliore video di graffiti del decennio a detta del sito ilovegraffiti.de

€ 9,90
libreria wild style
 

Wild Style

Video di Graffiti e Street Art

Per la maggior parte dei writer più navigati, questo film non ha bisogno di introduzioni: ha rappresentato, anche se in misura diversa rispetto a Subway Art o Style Wars, il fulcro della cultura Hip Hop negli States nel periodo dei primi anni '80 Per i più giovani, è il caso di spendere qualche parola sul lungometraggio che ha consacrato il leggendario Lee e numerosi altri writer newyorkesi dell'epoca. La storia ruota intorno a Zoro (Lee), il più famoso e ricercato writer della Grande Mela, il quale si trova a dover affrontare quotidianamente le tensioni nel quartiere e le discussioni con Rose (Lady Pink) -la sua ragazza- favorevole ad intraprendere una carriera come artista e decoratrice, piuttosto che sentirsi relegata al ruolo di reietta e criminale della metropolitana. Dopo numerose discussioni, Zoro arriva alla rottura con Rose che, assieme ad altri writer, inizia a dipingere su commissione club e locali nel Bronx. Nonostante le pressioni di Fab 5 Freddy e Virginia (Patty Astor), una giornalista che cerca insistentemente di introdurlo nel mondo delle gallerie d'arte, Zoro continua imperterrito a cavalcare le linee metropolitane, in cerca di spot per dipingere wholecar e burners potentissimi. Questo documento è un must-have per tutti, sia per la possibilità di vedere all'opera writer come Lee, Lady Pink, Zephir, Crash, Daze e Dondi, sia per ciò che rappresenta a livello culturale: nel film recitano tutti i mostri sacri della scena Hip Hop del south Bronx, da Busy Bee a Grandmaster Flash, dalla Rock Steady Crew fino a Fab 5 Freddy. Una pietra miliare.

€ 28,00
libreria subwaynet subwaynet 3
Subwaynet

Subwaynet 3

Riviste di Graffiti e Street Art

Ecco la fanzine che tutti aspettavamo! E' incredibile come il team di Subwaynet riesca ad impressionarci ad ogni loro uscita. Davvero splendido questo terzo numero, che ci ha fatto aspettare parecchio, ma vi assicuriamo che ne è valsa la pena. La prima sensazione è quella di avere in mano una rivista davvero spessa, sia in qualità che in quantità, difatti oltre ad aver fatto una selezione strettissima del materiale di alto livello, il numero delle pagine è quasti raddoppiato rispetto all' uscita precedente; inoltre il nuovo layout, con la foto in cima a mezza pagina, ci permette di goderci appieno le foto più belle della rivista. Passiamo ai contenuti, che come saprete sono solo metro: si apre con uno speciale tutto di Roma, la prima parte è dedicata alla storica old school romana (MT2,TRV,ZTK), poi si passa ai 2 speciali dedicati a Poison e agli ARF. Si susseguono Milano, del Mix per poi arrivare a 2 speciali molto particolari, uno dedicato all' Australia e uno ai paesi dell' est Europeo. Ma il piatto forte della rivista è il mega special dedicato ai TPG, una vera legnata di quelle che ti lasciano li stordito per un paio di mesetti almeno! Date un occhio alla preview, e fate conto che sono 6 pagine zeppe di foto, ancor più belle di quelle che vi mostrano; ciliegina sulla torta 20 domande interessantissime con risposte di ognuno dei membri della crew, semplicemente fighissimo! E siamo solo a metà. Si continua con uno special di sole metro dipinte da Italiani, uno special di whole cars, il consueto appuntamento con i bombers spagnoli, ancora del mix, dopodichè veniamo catapultati nella capitale svedese; Si viaggia attravero 4 pagine di mix di Stoccolma, più altre 4 dedicati ai due specials, Que WUFCSDK e Sad PMS. Foto splendide e pannelli ancor più belli. Una pagina dedicata a Napoli chiude la rivista, ma prima c'è uno special che vi lascerà senza parole, purtroppo non ci è dato di spiegarvi bene cosa succede, possiamo solo dirvi che si tratta di 2 azioni in cui il contatto tra writers e security è mooooolto ravvicinato, buon divertimento! Subwaynet 3 PREVIEW

€ 5,10
Non hai trovato il prodotto che cercavi? Naviga per Reparto o Brand: